collettivita-erasmus-vetrina

La poltrona della comunicazione, abbinamento perfetto tra ingegneria ed estetica sin dagli elementi di base. È disponibile su piede centrale o su trave, con braccioli ribaltabili o fissi.
L’ampia accessoriabilità le permette di adattarsi a qualunque tipo d’ambiente e necessità, oltreché arricchire lo spazio che la ospita. Dotata di pannelli per braccioli, sottosedile e retroschienale, sia rivestiti che in legno; portadocumenti, appendiabiti, poggiatesta.
La poltrona è dotata di elementi per scrittura come tavoletta a scomparsa nel bracciolo, sia destra che sinistra, tavolino retroschienale e tavolo singolo, tutti con meccanismo antipanico del piano di scrittura.
Nella seduta possono essere inserite le più moderne tecnologie per la comunicazione, come dispositivi per traduzione simultanea, “conference system”, votazione, presa RJ45, alimentazione per PC, luce di cortesia, lettore di chip-card, videocamera, touch-screen, da installare negli appositi contenitori previsti sia nel retroschienale, che lateralmente agli schienali e sui tavoli singoli.
Le poltrone su trave hanno la possibilità di essere rimosse facilmente grazie ai piedi in appoggio con ruote, che aiutano a liberare velocemente le sale, stipare le poltrone e rimetterle a posto. Il piede in appoggio permette inoltre di preservare i pavimenti pregiati